Quando penso a me stesso mi viene da sorridere.

Esperienze di vita, viaggi di lavoro e passione, fanno di me oggi un uomo ricco di voglia di comunicare.

Come? Con un uno dei lavori più poetici che conosca: il Cuoco.

+39 011 199 417 40
eduardo@vivirvegan.it

Foie gras free

30

Biscotti

20

Minuti di preparazione

15

Minuti di cottura

Avete presente il paté d’oca?

Ogni volta che lo vedo proporre nei ristoranti o tra gli scaffali dei supermercati mi vengono i brividi!

Mi chiedo: ma quando la smetteremo di fare e non ultimo farci del male? Il Foie gras non è altro che fegato ingrassato tramite alimentazione forzata….. Da qui un dubbio… siamo sicuri che sia “sano”, lasciando da parte che la ritengo una pratica ignobile? Esser d’esempio… smettendola di farci del male!

Ingredienti:

  • 200 g ceci secchi
  • ½ limone
  • 4/ 5 foglie di salvia
  • due rametti di rosmarino
  • 1 cucchiaio di finocchio selvatico
  • 1 spicchio aglio
  • alga kombu
  • curry
  • sale integrale
  • curcuma
  • 1 cucchiaino agar agar
  • olio evo

Preparazione:

Mettiamo a bagno i ceci e li lasciamo in ammollo per tutta la notte (si consiglia di utilizzare sempre prodotti freschi o secchi piuttosto che scatolati contenenti sali e conservanti industriali). Risciacquiamo i nostri ceci dall’acqua d’ammollo, quindi grazie ad una pentola a pressione, coperti d’acqua, li cuciniamo per circa 20/30 minuti insieme ad un pizzico di sale, l’alga kombu, un rametto di rosmarino e l’aglio. Mentre attendiamo la cottura dei ceci, in un macina caffè, passiamo separatamente il finocchio selvatico, poi il rosmarino ed infine la salvia. Terminata la cottura, scoliamo i ceci prelevando l’alga kombu che potrà servirmi per altre cotture di legumi. Dopodiché, grazie ad un mixer ad immersione, mixiamo il tutto fino ad ottenere una crema. Versiamo il risultato in un tegame da cucina, e a fuoco medio, utilizzando un frustino per mescolare bene il tutto, aggiungiamo un pizzico di curcuma, il curry e le spezie passate nel macina caffè. Continuiamo costantemente a mescolare, quindi in fase di ebollizione, aggiungiamo l’agar agar. Abbassiamo la fiamma e continuiamo a mescolare per altri 5 minuti , in modo che l’agar agar agisca come collante. Versiamo in una terrina da cucina e aspettando che raffreddi e conserviamo in frigo per circa un’ora. Serviamo con dei crostini o verdure tagliate a listarelle, tipo sedano o carote.

Posta un commento