Quando penso a me stesso mi viene da sorridere.

Esperienze di vita, viaggi di lavoro e passione, fanno di me oggi un uomo ricco di voglia di comunicare.

Come? Con un uno dei lavori più poetici che conosca: il Cuoco.

+39 011 199 417 40
eduardo@vivirvegan.it

Caro vecchio Hamburger

30

Biscotti

20

Minuti di preparazione

15

Minuti di cottura

Si fa presto a dire caro e vecchio hamburger…

ma voi avete mai visto realmente cosa c’è dentro?

Io ho avuto questa “fantastica” opportunità… ed anche per questo, posso garantirvi che sono felice di esser vegano! Vi risparmio volentieri i dettagli, ma posso dirvi che viaggiando ti capita veramente di tutto. Dal vedere realtà crudeli come uno stupido mattatoio e piangere perché realmente ti si stringe il cuore per quell’ignobile destino, a realtà hippie dove la parola freedom ha veramente un senso, perché l’unica carne a cuocersi e’ la tua, per le giornate passate in campagna sotto il sole a coltivare l’orto per la comunità. Questo per me e’ viaggiare! Saper vivere accettando quel che accade, prendere l’ennesimo pullman per una città nuova e pensare che da li a poco la tua vita cambierà nuovamente. Sentire di aver voglia di far famiglia con persone nuove che ti accettano per quel che sei, senza chiederti nulla se non ringraziarti per esserci. Sembra strano vero? Eppure e’ quel che mi accade da quando sono in viaggio. Dovrei veramente appuntare tutto quel che mi capita per non dimenticarlo, come ieri dove cucinando per ore nel café , mi si offre una birra dicendomi : basta Eduardo, fuori c’e’ musica… prendi la birra e vai a star sereno anche tu. Oggi hai già fatto abbastanza. Incredibile ma vero… Grazie Oliver per la vostra ospitalità.

Ingredienti:

Per hamburger:

  • 400 g di fagioli neri secchi
  •  un gambo di sedano
  • 2 carote
  • 150 g di zucchine
  • 1 patata, cipolla
  • aglio
  • cumino
  • zenzero
  • prezzemolo fresco
  • farina integrale
  • olio evo
  • salsa di shoyu
  • 1 confezione di seitan
  • pan grattato integrale

Per sandwick:

  • pane integrale
  • 1 pomodoro
  • cipolla,
  • *ketchup
  • germogli alfa alfa

* il ketchup si puo’ produrre in casa ovviamente, come tutto del resto. Per questa ricetta ho acquistato del ketchup biologico locale, privo di olio di palma, conservanti, coloranti e tutta la sfilza di porcherie che hanno i prodotti industriali! questo per dirvi di fare sempre attenzione alla spesa!

Preparazione:

Per prima cosa cucino i fagioli che ho messo a bagno la sera precedente, quindi li sciacquo dall’acqua utilizzata per la notte e li cucino a fuoco medio, con cipolla, aglio, sedano e carote, il tutto tagliato finemente. Copro con acqua e con un cucchiaio di shoyu, e lascio cucinare per circa 40 minuti. Da parte, in acqua abbondante, faccio cuocere la patata comprensiva di pelle. A cotture avvenute, lascio raffreddare per alcuni minuti per poi passare il tutto in un mixer in modo da dare inizio all’impasto. Aggiungo poi un cucchiaino di cumino, il prezzemolo tagliato finemente, ed infine il seitan anch’esso portato in piccole parti. Continuo a mixare in modo da amalgamare il tutto e per ultimo grattugio lo zenzero, in modo da dargli quel pizzico di allegria che male non fa . Aggiusto con una manciata di pan grattato, dopodiche’ formo dei cerchi compatti dell’altezza di un dito (proprio come gli hamburger!) che infarinati, inforno a 200 gradi per 40 minuti. (Si possono anche friggere ovviamente, io ho preferito farli al forno che sono piu’ leggeri). Quindi gratino il pane, su una griglia salto leggermente due fette di pomodoro, la cipolla e quando tutto pronto creo il mio Big-Hamburger vegan… comprensivo di ketchup se piace, come proposto nella foto… e buon appetito

Posta un commento